• Nicoletta De Col

Osteopatia- Primo principio di Sutherland

Magoun “osteopatia in ambito cranico” edizione 1951. riporto i tre punti principali.


“A. TUTTA LA VITA SI MANIFESTA SOTTO FORMA DI ENERGIA O MOVIMENTO. Senza un minimo di movimento non c’è vita. Il movimento è, inoltre, essenziale per la funzione. Deve, però, essere intelligente e finalizzato affinché l’organismo vivente possa competere con successo con il proprio ambiente. Di conseguenza, tale movimento deve essere GUIDATO E DIRETTO DA UN ESSERE SUPREMO.


B.

IL DOTTOR A. T. STILL RICONOBBE LA PRESENZA DELL’INTELLIGENZA SUPREMA. Egli scrisse: “Il Signore Iddio che adoro dimostra tutto il Suo operato“ ed aggiunse che “Iddio si manifesta nella materia, nel movimento e nella mente“. Filosofeggiando su come tale comunicazione dell’Intelligenza Suprema possa raggiungere i fondamenti della filosofia umana il Dott. Still definì il liquido cerebrospinale “il più elevato elemento conosciuto nel corpo“. Il suo costante riferimento a questo attributo lascia qualche dubbio ma LUI CONSIDERÒ IL LIQUIDO CEREBROSPINALE IL DESTINATARIO.


C.

Il DOTT. SUTHERLAND concordava con la visione di Still. Egli percepì che il liquido cerebrospinale è capace di ricevere “l’Alito di Vita” di cui è dotato. Fintanto che c’è vita, il più elevato elemento conosciuto è il luogo in cui dimora quella misteriosa scintilla che non può essere spiegata ma che è comunque presente.”



È un’edizione tolta dal mercato italiano dagli anni ‘60, quando il libro è stato riscritto sotto una luce più “meccanicistica” e considerata più adeguata per l’epoca fino al 1991, eppure la mia percezione come terapeuta, il mio sentire erano spiegati lì: le mie mani non entravano in contatto con un osso, di per sé, che si muoveva se io lo spingevo in una direzione piuttosto che un’altra, esse diventavano un canale tra il mio cuore e la forza vitale della persona che toccavo, un dialogo tra la vita in me e la vita nell’altro.


11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti