top of page

L’osteopatia nelle università non sarà Osteopatia

L’osteopatia che verrà “riconosciuta” e insegnata nelle università NON è osteopatia, ma un surrogato dell’ortopedia e fisioterapia. Un insieme di tecniche che si baseranno su principi della Medicina tradizionale e non sui principi della medicina osteopatica.


L’osteopatia scoperta e portata da Still collabora con la forza Vitale, con il processo di auto guarigione, lo favorisce, lo ascolta, considera la presenza di una forza divina, che anima ed è presente in ogni forma vivente.


Siccome io sono nessuno, riporto quanto scritto da Duval Jacques Andreva:


«La vita è una sostanza illimitata, una sostanza universale, che riempie tutti gli atomi e ogni spazio nell'universo. La vita è la saggezza, la potenza e il movimento di tutto. La vita nell'uomo è essa stessa un uomo e il corpo è l'impero che egli controlla». Still, in modo logico e clinico, conclude la sua riflessione ponendosi una domanda: «Perché allora non utilizzare questa potenza? Chi è in grado e chi desidera farlo?»


Una volta ritornato a Parigi, con il sostegno del Dr. Becker abbandonai immediatamente il mio precedente approccio «osteopatico» che avevo insegnato a Londra fino al quel momento.

Tale trattamento consisteva nel detenere i pazienti MASSAGGIANDO i loro muscoli dorsali - soft tissue techniques-, far MUOVERE le loro articolazioni nella «giusta direzione» - articulatory techniques - e soprattutto nel separare rapidamente le loro articolazioni vertebrali provocando uno SCROSCIO che indicava il buon esito del trattamento e consolidava così la fiducia del paziente e il morale dell'operatore - high velocity thrust techniques -.

Tutto ciò in nome di un'osteopatia che i suoi fondatori avevano ipotizzato come medicina universale, ma che IN QUESTO MODO VENIVA RIDOTTA A UN SURROGATO DELL’ORTOPEDIA STRUTTURALE.


Still non ha avuto il tempo di portare a termine la sua visione e non ha potuto mantenere integra fino alla fine la progressione e l'evoluzione dell'osteopatia come da lui concepita.


Non tutti gli allievi e i successori di Still riuscirono a elevarsi al suo livello; molti non furono nemmeno in grado di afferrare la coda dello scoiattolo. Fu così che alcuni, nonostante Still fosse ancora in vita, cercarono di ricondurre la nuova scienza nell'ambito della medicina ufficiale; altri, al contrario, la ridussero a un sistema superficiale di manipolazioni tissutali e articolari, trattando così corpi senza testa e riferendosi a condizioni strutturali ortopediche.


Riporto anche le parole di James JEALOUS


Oggi molti indicheranno la medicina manipolativa osteopatica (OMM) come osteopatia. Per quanto l’OMM sia utile, non è osteopatia!


L’osteopatia quando era viva ci ha insegnato ad avere un senso di tutto il paziente, non impegnando le parti ma con un senso diretto del tutto. Il tutto è la minima divisione della vita. L’osteopatia è una relazione tra l’uomo, la natura e il divino. L’osteopatia professava una relazione con la natura e con Dio che aveva un significato. L’osteopatia non vedeva la natura come figlia della scienza. Vedeva la natura come un riflesso della grande amorevole saggezza del creatore. […] La pratica tradizionale è vivere i principi dell’osteopatia in se stessi. È lo sforzo di imparare dalla Natura le leggi della guarigione. È l’aumento del potere di guarigione innato nel paziente.


Per chi non è ancora convinto riporto le parole di Sutherland nella prima edizione del libro scritto dal suo allievo Magoun:


TUTTA LA VITA SI MANIFESTA SOTTO FORMA DI ENERGIA O MOVIMENTO. Senza un minimo di movimento non c’è vita. Il movimento è, inoltre, essenziale per la funzione. Deve, però, essere intelligente e finalizzato affinché l’organismo vivente possa competere con successo con il proprio ambiente. Di conseguenza, tale movimento deve essere GUIDATO E DIRETTO DA UN ESSERE SUPREMO. Deve esserci comunicazione tra l’Intelligenza Suprema e la singola cellula o organismo. Se così non fosse, tutto sarebbe caos. Che cos’è l’Intelligenza Suprema? Come avviene la comunicazione? Nessuno lo sa con certezza. Rimane il fatto che la sua esistenza è qualcosa di positivo ed innegabile che viene sottolineato dai più grandi scienziati di tutto il mondo.



Dottoressa Nicoletta De Col

Osteopata

MCB



Laureata in psicologia sociale

91 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page