• Nicoletta De Col

Yoga, lo specchio emotivo


“Mi sento tutto storto, mi hanno detto che dovrei fare ginnastica posturale”

Dietro questa semplice frase esiste un mondo psicofisico complesso ed estremamente interessante, che necessariamente va portato alla consapevolezza per poter stare meglio.

Lo yoga non è ginnastica, un insieme di posizioni da mettere a caso. Lo yoga è un’attività che permette di osservarsi dentro, di dire la verità a se stessi, di fare i conti con il momento presente.

“Mi sento tutto storto” probabilmente si è in una fase della vita in cui non ci si sente “giusti”, forse ci si sente fuori luogo, quasi in una vita che non “va dritta” come si vorrebbe. Può nascondere la sensazione di inadeguatezza. Quindi, meglio se cerchiamo di ascoltare cosa c’è nella nostra vita che fa emergere questa voglia di cambiare per sentirsi “dritti”, ammettendo prima di tutto che non si può essere perfetti. Insomma, un bel lavorone su di sé.

“Mi hanno detto...” E qui, altro aspetto da considerare. Vogliamo cambiare perché ce lo hanno detto gli altri? Perché vogliamo sentirci accettati? Perché non sopportiamo le lamentele? Sono le prime domande da porci, per capire se il cambiamento che vogliamo intraprendere parte da noi stessi o da qualcosa esterno a noi. Nel secondo caso il cambiamento probabilmente porterà a delusioni, mancanza di forza, possibile abbandono della strada intrapresa.

“Dovrei fare ginnastica posturale”. La parola “dovrei”, di solito faccio seguire la domanda: dovresti o vorresti?

È importante capire se facciamo una cosa perché imposta o perché voluta, cambia tutto. 

Apriamo anche un altro capitolo: ginnastica posturale. Essa è qualsiasi attività che permetta un riequilibrio del corpo a favore di una postura che sia economica, confortevole ed efficace per la persona.

E la persona non è solo corpo, non è due ginocchia più due braccia e un torace, non è solo ormoni... è quello che mangia, quello che pensa, quello che fa, quello in cui crede, le relazioni che ha, quello che ha imparato, le emozioni che prova, lo stile di vita ... quindi per aiutare la postura io considero tutto questo, per aiutare la persona.

Lo yoga è una filosofia, per cui aiuta anche l’aspetto psicologico oltre che fisico. 

Ogni volta che ci mettiamo in alcune posizioni (Asana) si apre un ascolto di se stessi globale: come sto in questa fase della mia vita? Quali emozioni prevalgono? Quali sono i limiti? Quali gli schemi che utilizzo sempre?

Vuoi saperne di più? Contattami

Dott.ssa Nicoletta De Col

3409717791

Chinesiologa - psicologa 

emozioni e Postura 

Www.nicolettadecol.com


132 visualizzazioni